Il grande impegno profuso dalla Fondazione Carife nel settore dell'editoria, 200 titoli all'incirca nell'arco di 20 anni, è oggetto in questo periodo di una ampia campagna di valorizzazione e diffusione, la più ampia nella storia della Fondazione Carife. Nell'ultimo mese la Fondazione ha inteso infatti avviare un progetto di donazione ad alcune grandi biblioteche nazionali e alle più importanti biblioteche comunali – a partire da quelle situate in Emilia Romagna – dei volumi più significativi riguardanti la cultura ferrarese, finanziati o editi dalla Fondazione stessa.
Da sempre la Fondazione risponde positivamente alle numerose richieste di pubblicazioni avanzate da vari istituti di cultura, sia pubblici che privati. Quest'anno invece ha deciso di andare oltre e di farsi essa stessa parte attiva in un più generale progetto di arricchimento del patrimonio librario destinato alla pubblica consultazione e/o al prestito. È un'iniziativa che si propone di dare una maggiore visibilità alla cultura ferrarese, sia in provincia che in ambito nazionale e internazionale, un segnale di vivacità e presenza nel mondo culturale anche al di là dei nostri confini.

agerMigliorare la lotta contro Maculatura Bruna, Carpocapsa e Psylla; irrigare il pero riducendo i quantitativi ed i costi; omogeneizzare la maturazione e la raccolta dei frutti con nuove tecniche di potatura ed ottimizzare la conservazione nel post-raccolta.

Sono queste alcune delle tematiche del convegno conclusivo del progetto “AGER Innovapero - Innovazioni di processo e di prodotto per una pericoltura di qualità” che si terrà il prossimo 18 ottobre a Ferrara Fiere (Centro Congressi). Saranno i risultati di questa importante ricerca i protagonisti assoluti di una ricca giornata di incontri e confronti che inizierà alle ore 9.00 e sarà rivolta a tutti gli attori della filiera del pero, dal vivaismo alla frigoconservazione.

Schermata 2012-12-06 alle 16.46.38Il 13 dicembre 2012 presso l'Aula Magna dell'Istituto Tecnico Agrario Statale "F.lli Navarra" a Malborghetto di Boara (Ferrara), si è tenuto un workshop sul tema: Acqua, micotossine e metodi di coltivazione: riflessi sui seminativi nel ferrarese. Presentazione dei risultati ottenuti dall'attività sperimentale della commissione colture erbacee.

Il 2012 è il secondo anno di ricerca di pieno campo realizzata all'interno dell'azienda agricola della Fondazione Navarra, tant'è che il workshop di dicembre si può considerare come la prosecuzione ideale del convegno scientifico tenutosi lo scorso febbraio sul tema "Quale futuro per il seminativo a Ferrara con la nuova PAC". In questo secondo incontro sono stati illustrati i risultati della sperimentazione in pieno campo attuata dalla Commissione Tecnica Coltivazioni Erbacee della Fondazione Navarra, con particolare riferimento all'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari.

Il progetto di ricerca è stato reso possibile grazie al fondamentale contributo economico della Fondazione "Conte Olao Gulinelli", ente senza fini di lucro che tra gli scopi statutari, oltre alla beneficenza, ha anche quello di favorire nella città di Ferrara lo studio dei problemi dell'agricoltura.

hortus siccusUn esempio di didattica laboratoriale attiva

Palazzo Turchi-Di Bagno, Corso Ercole I d'Este 32 - Ferrara
16 Ottobre - 30 Novembre 2012

Il Liceo Classico "L. Ariosto" di Ferrara vanta una ricca collezione di reperti naturalistici e materiale didattico datati fine Ottocento – inizio Novecento, provenienti dall'antico Gabinetto di Storia Naturale del Regio Liceo. Negli anni, il progetto Naturalia dell'Istituto, grazie anche al sostegno della Fondazione Carife, ha permesso il recupero conservativo di questi beni e la loro valorizzazione attraverso l'allestimento dell'omonimo museo scolastico di Scienze naturali.

Pagina 1 di 4