copertina_giornata_del_risparmio_2008

E' partito il 31 ottobre 2008, in concomitanza con l'84a Giornata Mondiale del Risparmio, il concorso "Idee sul risparmio", promosso dalla Cassa di Risparmio di Ferrara, dalla Fondazione Carife e dall' Ufficio Scolastico Provinciale di Ferrara.
Il progetto, che vede coinvolti circa 1500 alunni per 70 classi provenienti da venti istituti delle scuole primarie e secondarie di 1° grado, prevede la realizzazione di elaborati di tipo figurativo incentrati sul tema del risparmio: disegni, mosaici, lavori in creta, ecc. ma anche filmati e videoclip per i ragazzi più grandi delle medie.
Il via ufficiale è stato dato dai funzionari della Cassa di Risparmio di Ferrara che si sono recati nelle scuole per spiegare che cosa s'intende per risparmio.

Boldini, Cantante mondanaLa vocazione alla tutela, alla valorizzazione e all'incremento del patrimonio artistico ferrarese contraddistingue da sempre l'attività della Fondazione Cassa di Risparmio di Ferrara nella città e nel territorio.
Grande attenzione è stata prestata al restauro di opere d'arte, edifici e complessi monumentali. Un impegno che ha raggiunto di recente uno dei suoi massimi esiti nella conclusione del restauro dei dipinti e degli arredi liturgici della chiesa di San Cristoforo alla Certosa, che ha concorso a restituire il tempio alla città nel suo antico splendore.
Energie importanti sono state spese anche per risarcire Ferrara di parte del patrimonio storico-artistico andato disperso nel corso del secoli.

Nel febbraio 2008 la Provincia di Ferrara, la Fondazione Carife e la Cassa di Risparmio di Ferrara S.p.A. hanno stabilito, tramite apposita Convenzione, un piano comune di intervento destinato a sostenere i lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria - CIGS - dipendenti da aziende con sede in provincia di Ferrara, soggette a procedure concorsuali.
I lavoratori, in attesa dell'avvio dell'emanazione del decreto ministeriale di concessione dell'integrazione salariale, non percepiscono lo stipendio in quanto le aziende da cui dipendono non sono in grado di corrispondere emolumenti aggiuntivi per il periodo intercorrente dall'avvio della procedura all'effettiva erogazione.
Con questa convenzione il nostro Istituto esprime il proprio impegno per il sostegno locale con l'attivazione di progetti di accesso al credito in ambiti sociali ed economici prioritari per il territorio.

Pagina 5 di 5