"Dall'Hortus Sanitatis alle moderne farmacopee"

copertina_hortusIl progetto che ha portato alla realizzazione della mostra intitolata "Dall'Hortus Sanitatis alle moderne farmacopee" costituisce il frutto di un lungo percorso di studi e di ricerche condotto da Chiara Beatrice Vicentini e Donatella Mares, docenti della Facoltà di Farmacia dell'Ateneo ferrarese. Il meticoloso lavoro di spoglio che le ha portate alla consultazione di 200 volumi ha trovato una sintesi nell'esposizione organizzata in sinergia con la Biblioteca Comunale Ariostea, rendendo così fruibile ad un largo pubblico le risultanze del loro studio.


La proposta giunta alla Fondazione di sostenere la pubblicazione di un volume che fissasse in maniera indelebile le indagini condotte dalle due studiose, circa lo sviluppo storico che sancì il progressivo passaggio dall'Hortus Sanitatis alla moderna farmacopea, è stata salutata con particolare favore. Tale pubblicazione sintetizza settori da sempre sostenuti dalla Fondazione: Scienza ed Arte. L'argomento scientifico giunge infatti al pubblico anche grazie all'immediatezza delle illustrazioni delle opere presentate, piccoli capolavori, che trovano in questa sede la giusta valorizzazione.
Nello specifico la presente pubblicazione offre la possibilità di sottolineare l'importanza dell'impronta ferrarese data allo sviluppo di questo lungo percorso storico e scientifico in ambito europeo. Particolare non trascurabile secondo le prospettive di valorizzazione del territorio insite nella missione della Fondazione.
La collaborazione tra le istituzioni pubbliche coinvolte quali l'Università di Ferrara e la Biblioteca Comunale Ariostea costituisce un valido esempio di quell'operare secondo obbiettivi comuni tanto caro al nostro ente, al quale non potevamo che collaborare con entusiasmo.
Rivolgiamo un sentito ringraziamento alle autrici, Chiara Beatrice Vicentini e Donatella Mares, che con vera generosità hanno messo a disposizione il frutto del loro studio per la redazione del presente volume. Grazie anche alla Biblioteca Comunale Ariostea, nella persona del suo Dirigente Enrico Spinelli e di tutto il personale che si è reso utile e prezioso in questo progetto, così come l'intero sistema Bibliotecario dell'Ateneo di Ferrara ed il suo Archivio.