L'Istituto Don Calabria può ospitare fino a 24 ragazzi minori dagli 11 ai 18 anni con problemi di disagio sociale, tra cui anche giovani extracomunitari, che per varie ragioni vengono allontanati dalla famiglia d'origine.

La struttura assolve infatti temporaneamente compiti sostitutivi della famiglia, ospitando i minori per un periodo determinato e assicurando loro il mantenimento, l'educazione, l'istruzione, la formazione.

La struttura prevede la presenza di educatori professionali, psicologo, pedagogista coadiuvati da volontari ed obiettori con funzioni di supporto educativo.

Quest'anno la Fondazione è intervenuta sostenendo parte delle spese necessarie per la realizzazione di due aule didattiche necessarie alla funzionalità educativa dell'istituto.

 

Importo erogato euro 15.000,00

L'associazione di volontariato Gruppo Locale Soci Costruttori "F. Franceschi", che prende il nome dal vescovo della nostra Diocesi che ispirò la nascita del gruppo, collabora con molte istituzioni locali e con le altre associazioni di accoglienza presenti sul territorio. Il gruppo infatti, preso atto che l'evoluzione inevitabile della comunità ferrarese è verso una società multietnica e multireligiosa, si è prefisso il compito di operare a tal proposito un positivo controllo e sviluppo del territorio.

Per poter ampliare le possibilità di accoglienza - oltre 5.000 sono i pernottamenti all'anno presso la Casona - si è intrapreso nel 2002 il recupero di Ca' Martino, complesso colonico a Pontelagoscuro donato al Gruppo da privati. In tale complesso si vorrebbero sviluppare attività di accoglienza per famiglie povere e di aiuto a giovani in condizione di disagio sociale.

 

Importo erogato euro 25.000,00

 

Grazie all'impegno congiunto dei cittadini dei Comuni di Copparo, Berra, Jolanda di Savoia, Tresigallo, Formignana e Ro e al finanziamento della Fondazione, l'ospedale San Giuseppe di Copparo avrà presto la propria Risonanza Magnetica "total body", ovvero in grado di permettere una esplorazione diagnostica non settoriale.

La disponibilità di tale attrezzatura metterà fine agli spostamenti sanitari verso la vicina regione veneto, comportando, nel contempo, anche notevoli risparmi di spesa pubblica sanitaria.

 

Importo erogato euro 100.000,00

La Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva, (Bronchite Cronica, Enfisema) è ormai la quarta causa di morte nei paesi industrializzati e se ne prevede un significativo incremento nel prossimo ventennio.

Recentemente l'Organizzazione Mondiale per la Sanità ed il National Heart, Lung and Blood Institute hanno individuato, tra le strategie terapeutiche e preventive basate su una solida evidenza scientifica, anche la Riabilitazione Respiratoria, mirante alla riduzione dei sintomi e al miglioramento della qualità della vita quotidiana, oltre che alla riduzione del numero e della durata delle ospedalizzazioni.

Nata nel 1992 nel quartiere Krasnodar, l'associazione di volontariato denominata "Viale K" ha lo scopo di aggregare persone disponibili al servizio, per  rispondere in modo organizzato alle varie situazioni di difficoltà, soprattutto giovanile.

Sono nati così tre laboratori, uno per ragazze disoccupate e con handicap fisici, uno per giovani e adulti portatori di handicap psichici, infine uno per l'autofinanziamento delle comunità di accoglienza.

Dal 1994 funziona poi una casa di accoglienza che può ospitare 20 persone, tra extracomunitari, studenti stranieri, sbandati, sfrattati, con servizio mensa che fornisce una media di 50 pasti al giorno.

L'intervento della Fondazione, nel 2003, è stato diretto nuovamente a sostegno delle spese di ristrutturazione dei locali della "Casa di accoglienza di Stefano", nuovo centro che si occupa dell'inserimento sociale e della formazione e sviluppo della personalità di soggetti particolarmente bisognosi, nonché all?attività di accoglienza in sé.

 

Importo erogato euro 50.000,00