Esiste a Ferrara una sede deputata per antonomasia quale luogo di formazione per "allievi di suono e di canto": un'istituzione nata nel 1870 come "Liceo Musicale" e diventata cento anni dopo Conservatorio, una realtà iche vanta dal punto di vista operativo nel suo organico oltre 270 allievi e 60 docenti e che ha avviato in questi anni collaborazioni stabili con le principali istituzioni culturali della città. Da queste collaborazioni sono scaturiti concerti, seminari, laboratori, cicli di incontri e conferenze, corsi di educazione allo strumento, iniziative ad ampio coinvolgimento disciplinare che la Fondazione sostiene al fine di valorizzare le potenzialità operative e rafforzare le competenze professionali, con una politica di sostegno e di incremento degli investimenti culturali per la musica.

 

Importo erogato LIT. 20.000.000

Mentre prosegue il restauro della nave romana, spiaggiata in un canneto attorno al 12 a.C.  a un chilometro da Comacchio e rinvenuta pressoché intatta nel 1980, presso il Museo delle Culture umane del Delta è ora possibile ammirare, dopo un accuratissimo restauro, l'intero carico di merci che trasportava.

Il museo è stato inaugurato lo scorso marzo ed ha rappresentato certamente uno degli avvenimenti archeologici più importanti dell'anno a livello nazionale.

Per permetterne una adeguata promozione la Fondazione ha finanziato una campagna pubblicitaria e di informazione mediante inserzioni su riviste specializzate.

 

Importo erogato LIT. 30.000.000

L'associazione nasce dal bisogno di strutturare in forma associazionistica le volontà, gli sforzi, le alleanze costruite negli anni per sviluppare la rete dei servizi e delle opportunità di soggetti con handicap congenito e/o acquisito o in particolare stato di emarginazione e disagio.

Attraverso il programma delle proprie attività, Terra Ferma stimola le capacità e le potenzialità dei ragazzi associati, pur riconoscendone le diversità, attraverso forme di occupazione-lavoro in rapporto ai livelli di partenza di ciascuno.

La Fondazione ha voluto sostenere l'operato dell'associazione mediante l'acquisto di attrezzature idonee allo svolgimento dell'attività lavorativa, consistente nell'allestimento e manutenzione di spazi verdi, sia pubblici che privati.

 

Importo erogato LIT. 25.000.000  

In Italia il trauma cranio-encefalico, principalmente causato da incidenti stradali e in seconda istanza dalle cadute accidentali e dagli incidenti domestici, causa 25 decessi l'anno ogni 100.000 abitanti ed è la prima causa di morte nella fascia di età tra i 15 ed i 25 anni.

La provincia di Ferrara paga un pesante tributo a questo fenomeno.

Nonostante un numero sempre maggiore di traumi si risolva senza esito nefasto grazie all'evoluzione delle tecniche neurochirurgiche e riabilitative, gli esiti da trauma grave comportano purtroppo disabilità durature o permanenti, che hanno notevole impatto nella vita sociale e lavorativa.

Partendo da queste considerazioni il Centro Città del Ragazzo ha elaborato un progetto di recupero per traumatizzati cranici che ha incontrato il favore ed il sostegno della Fondazione per aggiornare le strutture, le tecnologie ed i contenuti dei programmi formativi.

Editoria classica e multimediale, stampa digitale, assemblaggi, copisteria, artotecnica, cura del verde: sono alcuni dei settori in cui si articola il progetto.

 

Importo erogato LIT. 30.000.000

 

Il Conservatorio di Adria è un istituto che ospita 400 allievi e 65 docenti, una realtà artistica conosciuta ed apprezzata da un vasto pubblico, anche grazie a manifestazioni particolari come "Il Treno della Musica", maratona musicale sulla tratta ferroviaria Adria-Chioggia, con concerti negli scompartimenti e nelle stazioni del percorso.

Altra iniziativa sostenuta dalla Fondazione è la "Rassegna PrimaVera Musica", presso il teatro Comunale di Adria, un programma di concerti di grande interesse e richiamo.

 

Importo erogato LIT. 10.000.000