I tumori della testa e del collo sono tra le prime cause di morte per neoplasia: l'attuale trattamento terapeutico (chirurgico e mediante radioterapia) mentre si è dimostrato efficace negli stadi precoci della malattia, nei pazienti con tumori in fase avanzata comporta aspettative di vita molto inferiori.

La recente introduzione dell'analisi dell'espressione genica mediante microarray ha rappresentato una rivoluzione nell'ambito della diagnostica consentendo di valutare diverse migliaia di geni per ogni paziente ed ampliando significativamente la possibilità di individuare markers con significato diagnostico e prognostico.

Anche nel 2002, proseguendo un progetto iniziato l'anno precedente, l'unità operativa, grazie al sostegno della Fondazione, è stata in grado di utilizzare questa tecnologia diagnostica d'avanguardia.

 

Importo erogato euro 25.000

Le variazioni dimensionali e pigmentarie osservabili nei nevi melanocitici durante la gravidanza costituiscono un problema di difficile interpretazione e gestione.

Tali modificazioni, indotte dalle influenze ormonali, sono frequenti e considerate fisiologiche, ma la differenziazione tra lesioni benigne e lesioni in via di trasformazione maligna può presentare difficoltà.

Lo studio finanziato dalla Fondazione consiste in una valutazione, mediante l'uso di videodermatoscopio, delle possibili variazioni morfologiche dei suddetti nevi: i dati così ottenuti permetteranno di migliorare l'accuratezza diagnostica consentendo l'identificazione di eventuali precursori del melanoma durante la gravidanza.

 

Importo erogato euro 12.000

 

 

Nata nel 1992 nel quartiere Krasnodar, l'associazione di volontariato denominata "Viale K" ha lo scopo di aggregare persone disponibili al servizio, per  rispondere in modo organizzato alle varie situazioni di difficoltà, soprattutto giovanile. Sono nati così tre laboratori, uno per ragazze disoccupate e con handicaps fisici, uno per giovani  e adulti portatori di handicaps psichici, infine uno per l?autofinanziamento delle comunità di accoglienza.

Dal 1994 funziona poi una casa di accoglienza che può ospitare 20 persone, tra extracomunitari, studenti stranieri, sbandati, sfrattati, con servizio mensa che fornisce una media di 50 pasti al giorno.

L'intervento della Fondazione, nel 2002, è stato diretto nuovamente a sostegno delle spese di ristrutturazione dei locali della "Casa di accoglienza di Stefano", nuovo centro che si occupa dell'inserimento sociale e della formazione e sviluppo della personalità di soggetti particolarmente bisognosi, nonché all'attività di accoglienza in sé.

 

Importo erogato euro 50.000

 

 

Associazione Il teatro degli inediti

Associazione Zeroerreaccapiù

Associazione Arkadis

Comune di Codigoro

Comune di Copparo

Nel corso del 2003 la Fondazione è stata da più parti sollecitata per un intervento a sostegno del Teatro, genere artistico che più di altri sente la necessità di un sostegno esterno per potersi meglio sviluppare e diffondere.

Per l'ottimizzazione delle risorse si è quindi optato, ove possibile, per un finanziamento di stagioni teatrali congiunte, come è accaduto per i Comuni di Copparo e Codigoro, oppure per un intervento che valorizzasse sinergie sul territorio, come ad Ostellato, dove il Teatro "Barattoni" è stato recentemente riaperto dopo adeguati e significativi lavori di ristrutturazione ad opera del Comune.

Si è invece scelta la via della sperimentazione  sostenendo giovani compagnie come "Zeroerreaccapiù" di Bondeno ed "Il teatro degli Inediti" a Ferrara-Fiere.

Infine, guardando invece all'aspetto didattico, si è agevolata la frequentazione teatrale di alcune scuole di Argenta.

 

Importo erogato euro 48.500,00

 

Anche nel 2003 la Fondazione non ha voluto far mancare il proprio sostegno ad una manifestazione musicale divenuta ormai un appuntamento apprezzato ed atteso a livello nazionale.

Il Festival di musica classica, svoltosi come tradizione nella sala accanto all'Abbazia di Pomposa, quest'anno ha avuto in programma importanti espressioni dell'arte musicale che appartengono a Ferrara e al territorio circostante.

 

Importo erogato: euro 7.800,00